titolo
messaggio
Presentazione del volume "Capolavori d'arte tessile. Gli Arazzi e i Ricami della Collezione Zaleski"
Comunicato Stampa
06/05/2015

Mercoledì 6 maggio alle 18.00 verrà presentato,  per la prima volta, il volume, in doppia edizione italiana e inglese, Capolavori d’arte tessile. Gli arazzi e i ricami della Collezione Zaleski. All’interno sono catalogati un’ottantina di tessili, parte di una più ampia collezione, che nell’insieme mostra molteplici punti in comune con la Burrell Collection di Glasgow, soprattutto nel prediligere, da parte del collezionista, oggetti che appartengono a un’estetica tardo medioevale.
 
Il catalogo “fotografa” la raccolta, iniziata negli anni Novanta del secolo scorso, nella configurazione e nell’estensione che essa ha conseguito entro i primi mesi del 2014. Si tratta di uno dei più vasti e raffinati insiemi di tappezzerie formato da un privato, in Europa. Il che ne fa anche un’antologia e una selezione di alcuni tra i pezzi più belli e interessanti della storia recente dell’antiquariato internazionale.

È suddiviso nel suo insieme in tre parti: una introduttiva che ci avvicina alla collezione, una che contiene il catalogo delle opere e una di apparato in cui troviamo alcuni dati integrativi alle schede d’opera.

Si ha modo di scoprire le caratteristiche della collezione e i criteri selettivi che Romain Zaleski, finora noto come imprenditore e finanziere francese e poco conosciuto come mecenate, amatore e grande collezionista di tessili antichi, ha saputo compiere assieme alla moglie Hélène de Prittwitz, scelte lungimiranti e raffinate avendo compreso la bellezza di opere così poco conosciute.

Nella formazione della collezione, come ha detto lo stesso Zaleski in un’intervista, un contributo importante “anche sotto l’aspetto della sua crescita conoscitiva” è stato svolto da Moshe Tabibnia come consigliere. Un ruolo che, unito al rigore scientifico, che lo guida nella sua attività, ha mosso Moshe Tabibnia a promuovere una rilevante serie di studi e ricerche sui tessili più antichi in Europa.
 
L’insieme degli studi e ricerche da lui promossi è confluito nel volume qui presentato: Capolavori D’Arte Tessile. Gli Arazzi e i Ricami della Collezione Zaleski, con testi di Nello Forti Grazzini, Chiara Buss, Gian Luca Bovenzi e curato da Moshe Tabibnia ed Elisabetta Mero.

Attraverso l’analisi di ottanta capolavori, in larga parte inediti, gli autori hanno portato alla luce elementi che forniscono nuovi punti di vista e di confronto per lo studio del tessile antico, approfondito in queste pagine con saggi di storia e tecnica di realizzazione.
Ogni oggetto della collezione è presentato da una scheda accompagnata dalla riproduzione dell’opera in esame, e da foto di dettagli e di esemplari analoghi appartenenti alle collezioni dei più importanti musei del mondo.

La sezione del catalogo delle opere dedicata agli ARAZZI, i cui testi sono tutti di Nello Forti Grazzini, grande studioso e storico dell’arte, si compone di 5 sottosezioni: “gotici svizzeri tedeschi”, “franco-fiamminghi e di Bruxelles”, “millefleurs, verdure e grandi foglie”, “narrativi e allegorici” e “da arredo: copricuscino e copritavola”.

La parte che presenta i RICAMI, è suddivisa in relazione ai temi dei ricami schedati: quelli con soggetto sacro sono descritti da Gian Luca Bovenzi, studioso di ricami, e quelli a soggetto profano da Chiara Buss, storica dei tessili (CIETA, Lyon).
Entrambe le sezioni sono introdotte da un saggio che aiuta il lettore a capire il contesto e la storia da cui provengono questi manufatti.

Il volume si conclude con una parte di apparati con schede di approfondimento per ciascun esemplare, dati sulle tecniche, la storia collezionistica, le pubblicazioni e le esposizioni in cui sono comparsi.

Racconti Tessuti. Arazzi e Ricami dal Gotico al Rinascimento
ALLEGATI