titolo
messaggio
Kaitag : Arte per la vita
ESTERNA
La mostra Kaitag : Arte per la vita presenta 65 esemplari di kaitag databili dal XVII al XIX secolo, molti dei quali del tutto inediti.
 
Il termine “kaitag” indica dei tessuti ricamati in seta, prodotti nel Daghestan (Caucaso nord-orientale) e realizzati dalle donne dei villaggi; questi ricami venivano utilizzati dalle famiglie in occasione della nascita, del matrimonio e della morte dei propri membri ed erano quindi tramandati di generazione in generazione come patrimonio familiare. Il rispetto e il grande valore affettivo legato a questi manufatti, di cui sopravvivono oggi poche centinaia di esemplari antichi, spiega la loro sopravvivenza nei secoli.
 
Fu Robert Chenciner, viaggiatore e ricercatore inglese, a far conoscere al mondo occidentale l’importanza storica, culturale ed artistica dei kaitag, grazie alla pubblicazione, nel 1993, del volume Kaitag : Textile Art from Daghestan. Da quel momento, alcuni illuminati collezionisti cominciarono ad acquisire questi ricami, rari e preziosi.
 
La mostra di Pordenone, a cura del dr. Carlo Scaramuzza, studioso di arti tessili orientali, con la collaborazione dell’Associazione “Cintamani”, nasce per dare l’opportunità al pubblico di accostarsi a queste opere affascinanti e uniche.
 
La Galleria Moshe Tabibnia, con l’Associazione Culturale MATAM ha collaborato attivamente a questo evento di importante divulgazione, non solo prestando 26 importanti kaitag provenienti dalle collezioni del Museo MATAM (Museo di arte Tessile Antica Milano) e della Galleria Moshe Tabibinia, ma soprattutto sostenendo e promuovendo un importante progetto di ricerca scientifica, in collaborazione con le Università degli Studi di Bergamo e di Milano, orientato allo studio dei coloranti tessili, utilizzati nel Caucaso in epoca antica, per il quale sono stati impiegate innovative metodologie di ricerca mai utilizzate prima sull’arte tessile.
 
I risultati delle ricerche scientifiche sui coloranti tessili, a cura del Museo MATAM in collaborazione con le citate Università , sono pubblicati nel catalogo della mostra, edito da Silvana Editoriale.
 
Autori delle Analisi:
Gianluca Poldi (fisico, dottore di ricerca, Università  degli Studi di Bergamo)
Silvia Bruni (professore associato di chimica analitica, Università  degli Studi di Milano)
Vittoria Guglielmi (ricercatore di chimica analitica, Università  degli Studi di Milano)
Federica Pozzi (dottorando in scienze chimiche, Università  degli Studi di Milano)
PUBBLICAZIONI
Kaitag. Arte per la vita
Carlo Scaramuzza (a cura di)
Silvana Editoriale, Milano
24 X 27 cm; 152 pagine; 100 illustrazioni a colori; cartonato; italiano/inglese
25,00 €
dal 11/09/2010 al 31/01/2011
Pordenone, Museo Civico di Storia Naturale
< BACK